Agricoltura biodinamica ed agricoltura biologica

olio evo agricoltura biodinamica

Agricoltura biodinamica come approccio globale ed agricoltura biologica come strumento di produzione. Una breve ricerca per capire le differenze di approccio

Agricoltura biodinamica ed agricoltura biologica

Differenze e filosofia

Abbiamo da poco tempo, tra i prodotti che offriamo, un olio certificato, prodotto da agricoltura biodinamica. E’ la prima volta per noi e la curiosità è stata tanta.

Come facciamo di solito, abbiamo acquisito informazioni in Rete da fonti qualificate ed attendibili per chiarirci un punto: Cos’è l’agricoltura biodinamica e che differenze ci sono con l’agricoltura biologica?

Iniziamo col dire che il “biologico“, commercialmente parlando, è un segmento che ha ormai una sua collocazione stabile. Troviamo prodotti “bio” dappertutto e, spesso, per anche per la filiera dell’olio extravergine, abbiamo prodotti della stessa cultivar che differiscono per la certificazione.

Si parla quindi di “prodotto biologico“, vale a dire che il focus è incentrato sulla produzione.

agricoltura biodinamica

In caso di “prodotto biodinamico“, il focus non è più su quanto produce l’azienda ma sull’azienda stessa. 

Questa differenza di base porta a considerazioni che vanno al di la della semplice qualità del prodotto ma rappresentano per molti una scelta ed uno stile di vita. 

Tutto nasce con gli studi pubblicati alla fine del XIX secolo da Rudolf Steiner fino ad arrivare alla creazione del gruppo internazionale di certificazione biodinamica “Demeter“, fondata in europa nel 1928 e negli USA nel 1985. Il National Organic Program (NOP), legato alla parte biologica, viene creato nel 2002 negli USA.

Il NOP ha come obiettivo la certificazione di segmenti di azienda, quella filiera che produce secondo gli standard bio ed arriva ad ottenere un prodotto finale “biologico”. La certificazione biodinamica richiede che sia tutta l’azienda, nel suo insieme, a rispettare in primis gli standar NOP e, successivamente, standard aggiuntivi prima di avere la certificazione.

agricoltura biodinamica

Si arriva quindi alla fattoria biodinamica dove ciascun organismo che ne fa parte, comprese le piante, gli animali, le persone è parte integrante di un sistema di produzione a ciclo chiuso.

Agricoltura biologica e biodinamica quindi, rappresentano quindi due sistemi di produzione agricola volti a rispettare la terra con diversi approcci, più o meno radicali ma entrambi volti ad ottenere un prodotto naturale che fa del rispetto del ciclo di produzione e della sua armonizzazione con la natura, un fattore imprescindibile.

fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Whatsapp